«Anthropology of mining»: universalismi strutturali in contesto industrializzato (parte II)

Aspetti universali del lavoro industrializzato in miniera Nel suo interessante lavoro «Offshore work: oli, modularity, and the how of capitalism in Equadorial Guinea» (2012), Hanna Appel introduce il concetto, estremamente importante, di “modularity” che, oltre a trovare applicazione nel suo caso di studio, ossia l’industria petrolifera negli offshore, può essere esteso anche ad altre “areeContinua a leggere “«Anthropology of mining»: universalismi strutturali in contesto industrializzato (parte II)”

«Anthropology of mining»: universalismi strutturali in contesto industrializzato (parte I)

Se, in generale, la tecnologia è un settore degli studi antropologici poco sviluppato, un campo di ricerca ancor più inesplorato è quello relativo “all’Antropologia di Miniera”, in cui l’elemento tecnologico assume, tra l’altro, un ruolo estremamente rilevante. La miniera e la metallurgia hanno impiegato, in tutto il mondo, milioni di lavoratori dal Medioevo a oggi.Continua a leggere “«Anthropology of mining»: universalismi strutturali in contesto industrializzato (parte I)”